premio carnello carte ad arte

Premio Fibrenus selezionate le opere di Carnello cArte ad Arte 2016, BPF main sponsor dell’evento

Anche quest’anno la Banca Popolare del Frusinate sostiene il Premio Fibrenus. Queste le parole del Presidente Polselli:

“L'azione di promozione culturale della Banca Popolare del Frusinate si è sempre rivolta all'ascolto del suo territorio d'elezione, della Terra dove la Banca ha piedi, cuore e testa, con lo scopo di promuoverne e valorizzarne i molteplici aspetti che appartengono alla storia, alle tradizioni ed alla creatività dell'operare della sua gente. Infinite sfumature di azioni culturali con le quali si è mantenuto questo legame privilegiato con il territorio in questi primi venticinque anni di vita del nostro Istituto.

La Banca e il suo territorio

L'attenzione riposta alla cultura della propria terra perseguita dalla Banca Popolare del Frusinate nasce proprio dalla consapevolezza che il successo di qualsiasi iniziativa non può in alcun modo prescindere dalla conoscenza del territorio in cui ci si trova a operare. All'insegna di questa tradizione ed ispirandosi ad una così spiccata vocazione territoriale, le azioni del nostro istituto, di conseguenza, hanno sempre cercato di argomentare e sviluppare temi di interesse prettamente conoscitivi di realtà, sociale, economica e naturale, all'insegna di una banca popolare perfettamente inserita nel territorio.

Una storia legata alla carta

Ed in questo contesto non poteva mancare l’attenzione per quella che cento anni fa era una delle più fiorenti e importanti attività industriali d'Italia e d'Europa nella produzione di carta. Una attività che ha visto direttamente protagonista tanta nostra gente. Una storia, quella della carta, che viene ancora da più lontano se in questo territorio già vi sono tracce di attività cartarie sin dal 1500. Una storia che fa ancora parte del nostro DNA. Memore della storia industriale di questo territorio la Banca Popolare del Frusinate non poteva mancare al sostegno della officina della cultura di Carnello, questa Associazione che da oltre trent'anni divulga con passione, entusiasmo e competenza questo nostro prezioso passato con “Carnello cArte ad Arte”, il Premio Fibrenus di incisione giunto alla trentesima edizione. Premio che anche quest’anno ha per tema “LIMES: confini culturali alla fine di un mondo”, nato per fare conoscere il patrimonio culturale di questo territorio legato alla carta, e come anche motivato nella sua presentazione, premio che vede nella “grafica incisa” uno strumento capace di collegare le radici con le problematiche della ricerca contemporanea e della quotidianità. Radici che ci consentono di conoscere il nostro passato, di capire da dove veniamo, radici che ci permettono di sapere chi siamo e di prevedere dove andremo.”

La mostra al museo civico di Sora

La commissione ha dovuto visionare 50 lavori giunti da ogni parte d’Italia e vede rappresentate praticamente tutte le regioni molti anche i lavori giunti da paesi europei come Polonia, Croazia, Ucraina ma non mancano presenze di artisti provenienti anche da altre Nazioni quali il Perù e la Cina. Come da migliore tradizione sono segretissimi i nomi dei vincitore (primo, secondo e terzo classificati) che saranno resi noti con la premiazione prevista nel giorno d’inaugurazione della mostra presso il museo civico della Media Valle del Liri di Sora il prossimo 15 Ottobre. Sarà allestita la mostra delle 26 opere selezionate, che saranno pubblicate in relativo catalogo, e resterà aperta al pubblico fino al 30 Ottobre presso l’area espositiva del Museo Civico della Media Valle del Liri di Sora. L’elenco completo degli artisti selezionati, che con le loro opere saranno presenti presso il museo di Sora, è disponibile sul sito dell’associazione "www.officinacultura.it" nella sezione interamente dedicata al Premio Fibrenus “Carnello cArte ad Arte” menzionato nel 2011 nel progetto ITALIA CREATIVA tra le “migliori pratiche emerse negli anni tra le varie attività culturali progettate nelle città della penisola”.

Categoria: 

Condividi questo post