Nel caso in cui ci sia una controversia tra il cliente e la banca relativa ai prodotti e servizi bancari e finanziari
o qualora le aspettative del cliente siano state disattese e l’intervento del personale della banca non sia stato risolutivo ai fini del superamento
dei motivi dell’insoddisfazione, il cliente può presentare un reclamo alla banca secondo le seguenti modalità:


La banca deve rispondere entro 30 giorni dal ricevimento se il reclamo è relativo a prodotti o servizi finanziari;
90 giorni nel caso di servizi di investimento; 45 giorni per i servizi del comparto assicurativo.

Nel caso in cui il reclamo venga effettuato tramite email, la banca provvederà a rispondere con lettera indirizzata al nominativo indicato nel reclamo.

I dati forniti saranno utilizzati per le finalità strettamente connesse all’evasione della segnalazione.

Nel caso in cui il modulo non sia compilato correttamente o nel caso in cui non vengano fornite tutte le info necessarie
potrebbe determinarsi la mancata presa in carico dell’istanza.

Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i tempi previsti, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi a:

Arbitro Bancario e Finanziario (ABF)

Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d'Italia, consultare la Guida concernente l’accesso all’Arbitro bancario finanziario a disposizione del cliente presso la banca oppure chiedere alla banca stessa.

Conciliatore Bancario Finanziario

Se sorge una controversia con la Banca, il cliente può attivare una procedura di conciliazione che consiste nel tentativo di raggiungere un accordo con la Banca grazie all’assistenza di un conciliatore indipendente. Per questo servizio è possibile rivolgersi al Conciliatore Bancario Finanziario (organismo iscritto nel Registro tenuto dal Ministero della Giustizia), con sede a Roma, Via delle Botteghe Oscure 54, tel. 06/674821, sito internet www.conciliatorebancario.it

Arbitro per le controversie finanziarie

Se sorge una controversia con la Banca su un investimento, il cliente può attivare una procedura di conciliazione gestita dall'Arbitro per le controversie finanziarie. Maggiori informazioni su questo servizio sono consultabili sul sito internet www.acf.consob.it

IVASS – Servizio Vigilanza Intermediari (Via del Quirinale n. 21 – 00187 Roma) decide in merito ai seguenti reclami:

a) i reclami per l’accertamento dell’osservanza delle disposizioni del Codice delle Assicurazioni Private e delle relative norme di attuazione, nonché delle disposizioni relative alla commercializzazione a distanza di servizi finanziari al consumatore, da parte delle imprese di assicurazione e di riassicurazione, degli intermediari e dei periti assicurativi;
b) i reclami già presentati direttamente alle imprese di assicurazione agli intermediari assicurativi o agli intermediari iscritti nell’elenco annesso che non hanno ricevuto risposta entro il termine di 45 giorni da parte dei soggetti interessati o che hanno ricevuto una risposta ritenuta non soddisfacente;
c) i reclami per la risoluzione di liti transfrontaliere in materia assicurativa.

È possibile presentare il reclamo all’IVASS tramite e-mail (alla casella di posta elettronica certificata: tutela.consumatore@pec.ivass.it), fax (06.42133206) o posta ordinaria all'indirizzo sopra indicato.

Resta in ogni caso ferma la possibilità di adire gli organismi di risoluzione sopra menzionati.

Inoltre è possibile attivare la procedura conciliativa offerta dalla Banca Popolare del Frusinate.


Ecco i PDF disponibili

Elenco reclami Scarica qui
Rendiconto reclami 2018 Rendiconto reclami 2018
Rendiconto reclami 2017 Rendiconto reclami 2017
Rendiconto reclami 2016 Rendiconto reclami 2016
Rendiconto reclami 2015 Rendiconto reclami 2015
Rendiconto reclami 2014 Rendiconto reclami 2014
Rendiconto reclami 2013 Rendiconto reclami 2013
Rendiconto reclami 2012 Rendiconto reclami 2012
Rendiconto reclami 2011 Rendiconto reclami 2011
Rendiconto reclami 2010 Rendiconto reclami 2010