microcredito regione Lazio

La Regione Lazio rilancia il microcredito: fino a 25.000 euro senza garanzie in 84 mesi

Fondo regionale per il microcredito e a microfinanza

La Regione Lazio ha pubblicato il bando per la presentazione dei progetti per la concessione di finanziamenti a tasso agevolato a valere sul Fondo per il microcredito e la microfinanza. Il microcredito ha l’obiettivo di concedere finanziamenti a tasso agevolato a sostegno di imprese esistenti, nuovi progetti o nuove esperienze imprenditoriali. I prestiti sono dai 5.000 ai 25.000 euro, da restituire al tasso di interesse dell’1%, con durata flessibile, fino a 84 mesi. Il progetto andrà realizzato entro 12 mesi dall'ottenimento del prestito. Dal 20 maggio 2016 è possibile contattare i Soggetti Erogatori, fino al 14 ottobre 2016, salvo proroghe o esaurimento dei fondi.

Beneficiari:

Sono ammissibili i soggetti con difficoltà di accesso al credito bancario ordinario che rientrano nelle seguenti categorie:

  • Microimprese, in forma di società cooperative, società di persone o ditte individuali, costituite o già operanti, ovvero in fase di avvio di impresa che abbiano o intendano aprire sede operativa nella regione Lazio.
  • Soggetti titolari di partita IVA, anche non iscritti ad albi professionali, con domicilio fiscale nella regione Lazio.
  • Sono escluse le società di capitali e i soggetti che negli ultimi cinque anni presentino “anomalie bancarie” che saranno puntualmente elencate nell'avviso (ad esempio: fallimento, bancarotta).

Priorità

Nell'ambito delle risorse finanziarie disponibili sono costituite delle riserve finanziarie, in misura pari a 5 milioni ciascuna, dedicate ai soggetti prioritari di seguito indicati:

  • Soggetti che abbiano età inferiore ai 35 anni non compiuti o superiore ai 50 anni compiuti
  • Soggetti che abbiano reddito non superiore alla seconda fascia ISEE deliberata dall'INPS
  • Soggetti che abbiano partecipato alle iniziative regionali “torno subito”, “in studio” e “coworking”.
  • I lavoratori svantaggiati, definiti dall'articolo 2 del regolamento UE 65172014

Spese ammissibili

Sono ammissibili entro i massimali che saranno indicati nell'avviso, le spese connesse all'attività indicate nel business plan e sostenute nel periodo di realizzazione del progetto, che può avere una durata massima di 12 mesi.

  • Spese di costituzione, per le imprese non ancora costituite al momento della presentazione della domanda
  • Spese di funzionamento
  • Investimenti.
  • Costo del personale

Le spese sono riconosciute IVA esclusa.
Non è possibile impiegare il finanziamento per consolidare debiti bancari, interessi passivi, né è possibile acquistare con il finanziamento beni di rappresentanza o ad uso promiscuo, quali ad esempio computer portatili e mezzi di trasporto.

Agevolazione

Il finanziamento da 5.000,00 a 25.000,00 euro da restituire in massimo 84 mesi, copre il 100% delle spese ammissibili del progetto, nel rispetto dei massimali previsti. Il piano di ammortamento prevede il rimborso con rate costanti mensili posticipate. È previsto un preammortamento massimo di 12 mesi. Il tasso fisso è pari all’1 %. Il finanziamento è erogato su conto corrente vincolato. L’80% dell’importo rimane bloccato sul conto e sarà sbloccato di volta in volta per il pagamento delle spese ammesse mentre il restante 20% può rimanere libero per esigenze di liquidità.

Non sono richieste garanzie a sostegno del finanziamento.

I finanziamenti saranno erogati dai soggetti erogatori che verranno indicati a seguito di apposita convenzione con Lazio Innova. Gli interessati dovranno presentare domanda di finanziamento proprio ad uno dei soggetti erogatori accreditati.

Sul BURL Lazio n 40 del 19 maggio 2016 è pubblicato il bando per la presentazione delle domande di finanziamento. Di seguito invece la scheda riassuntiva del bando.

Info su microcredito@lazioinnova.it

Categoria: 

Condividi questo post